Autore Messaggio



Non connesso
Primer

Iscritto il: sab 18 mag, 2013 2:03 am
Messaggi: 45
Località: Lucca

Messaggio ven 07 giu, 2013 5:58 pm     


Eh si oramai vi sto un pò tartassando di topic di domande :)))
Voi con cosa diluite i colori? Leggende dicono che diluendo il colore con acqua normalissima di rubinetto, il colore perde il suo potere "aggrappante" sulla superficie, ho sentito cose del tipo acqua con una goccia di sapone, acqua distillata, acqua bollita (è uguale all'acqua distillata?), alcool isopropilico (non si usa per aerograf?)
Ciao e spero che schiarite un pò le idee ad uno che usa l'acqua del gabinetto XD (acqua di rubinetto)


Top
 Profilo  
 



Non connesso
000 Admin
000 Admin
Avatar utente

Iscritto il: mer 20 giu, 2007 2:29 pm
Messaggi: 7109
Località: Roma - Italy
Nome: Alessandro

Messaggio ven 07 giu, 2013 7:22 pm     


Io uso semplice acqua di rubinetto a cui aggiungo un pò di sapone per i piatti in modo da rompere un poco la tensione superficiale del liquido e rendere tutto più fluido.
Semplice semplice.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Lumeggiatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 11 lug, 2007 3:17 pm
Messaggi: 816
Località: Torino
Nome: Massimo Borio

Messaggio ven 07 giu, 2013 8:22 pm     


solo acqua.

_________________
Immagine - GW Dwarf Lords of Legend - Lastro Lupintal.


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Dipper

Iscritto il: mer 30 lug, 2008 8:42 pm
Messaggi: 369
Località: Carabietta - Svizzera
Nome: Emanuele

Messaggio ven 07 giu, 2013 8:27 pm     


Come dice Akh, acqua di rubinetto va benissimo.

Per la leggenda metropolitana, sappi che i colori acrilici sono a base d'acqua, dunque non ha molto senso dire che perdono potere aggrappante. L'acqua distillata penso sia utile per evitare per esempio acque con concentrazioni elevate di calcare. L'acqua bollita mi sembra un gran perdita di tempo: oltre a non essere distillata, presenta semplicemente più sali minerali rispetto a quella "normale" (dunque l'esatto contrario). Per l'alcool non saprei ma dovrebbe andare comunque. Ma come detto, non complicarti la vita...


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: gio 22 ott, 2009 4:07 pm
Messaggi: 4862
Località: Venezia
Nome: Francesca

Messaggio ven 07 giu, 2013 9:19 pm     


acqua normale anche io. il goccio di sapone per i piatti lo usavo poi per pigrizia ho smesso, ma non era male

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Primer

Iscritto il: sab 18 mag, 2013 2:03 am
Messaggi: 45
Località: Lucca

Messaggio sab 08 giu, 2013 6:49 pm     


Quindi acqua di rubinetto e via? Il resto son solo menate...:)


Top
 Profilo  
 



Non connesso
000 Admin
000 Admin
Avatar utente

Iscritto il: mer 20 giu, 2007 4:58 pm
Messaggi: 6161
Località: Roma
Nome: Giovanni

Messaggio sab 08 giu, 2013 7:12 pm     


Direi di si. :okkey:

La goccia di sapone la trovo insostituibile solo con gli inchiostri, per tutti gli altri casi meglio l'acqua da sola.

_________________
Non farti mai beffe di un drago vivo
Don't feed the trolls


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Dipper
Avatar utente

Iscritto il: lun 21 dic, 2009 12:22 pm
Messaggi: 121
Nome: Davide Rainone

Messaggio dom 09 giu, 2013 10:01 am     


Come detto sopra, semplice acqua del rubinetto.

Per chi vivesse in zone dove l'acqua è particolarmente dura (quindi ricca di sali minerali) questo potrebbe (POTREBBE) favorire la "fioritura" del colore dopo qualche anno oppure alterare un pò la mescola quindi è suggerita l'acqua distillata.

L'acqua bollita è addirittura controproducente perchè il passaggio in temperature più alte favorisce la precipitazione dei sali minerali, l'evaporazione dell'acqua, e poi il loro riscioglimento quindi non si fa altro che aumentarne la concentrazione nel liquido :ohno: a chi ti ha detto questa cosa andrebbe un premio... :nano2:


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: gio 22 ott, 2009 4:07 pm
Messaggi: 4862
Località: Venezia
Nome: Francesca

Messaggio dom 09 giu, 2013 10:12 am     


Galkir ha scritto:
La goccia di sapone la trovo insostituibile solo con gli inchiostri, per tutti gli altri casi meglio l'acqua da sola.


spiega spiega, a che serve? :mumble:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 



Non connesso
000 Admin
000 Admin
Avatar utente

Iscritto il: mer 20 giu, 2007 4:58 pm
Messaggi: 6161
Località: Roma
Nome: Giovanni

Messaggio dom 09 giu, 2013 7:39 pm     


Quando si diluisce molto un ink, il pigmento, spinto dalla tensione superficiale dell'acqua, tende ad accumularsi ai bordi delle gocce d'acqua in cui è diluito; in questo modo è più difficile controllare il colore. Come diceva Akh-Ra, il sapone rompe la tensione superficiale dell'acqua e il pigmento nell'ink si dispone in modo uniforme e risulta più fluido e gestibile. L'effetto è lo stesso sia con ink che con acrilici, ma questo metodo lo apprezzo più con gli ink, perché eventuali macchie sono più difficili da recuperare.

_________________
Non farti mai beffe di un drago vivo
Don't feed the trolls


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  

Sei qui: Home Forum I nostri lavori Help on line

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 44 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

 
Vai a:  
cron

Copyright