Autore Messaggio



Non connesso
Sfumatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 27 giu, 2007 3:45 pm
Messaggi: 1157
Località: Poggio Mirteto (Roma)

Messaggio sab 29 set, 2007 2:50 pm     


Questa è una vecchissima specie di tutorial che avevo fatto quando ero all'inizi, attualmente non uso più questa tecnica . Pero credo possa essere utile ancora per chi è all'inizio . Dopo Lucca magari scriviamo qualcosa di nuovo :) .


La sfumatura è una tecnica molto usata nella pittura di miniature, per questa tecnica occorre molto tempo e pazienza e naturalmente buona volontà. Lo scopo della sfumatura è di creare luci e ombre particolarmente delicate, con vari passaggi di colore via via più chiari, fino a creare un colore unico che schiarisce dolcemente. Con questa guida spiegheremo come rendere una buona sfumatura con pochi passaggi. Una volta capita la tecnica potete aumentare il numero dei passaggi fino a rendere la sfumatura perfetta.


Allora I colori che useremo sono solamente due partiremo da uno Scab Red e schiariremo piano piano con blood red fino ad arrivare nelle lumeggiature finale al Blood Red puro. Abbiamo bisogno anche di molta acqua e un paio di pennelli un 00 e 000 dovrebbero andar bene. Come primo passaggio daremo lo Scab Red come fondo. Vi consiglio di metterlo quanto ve ne occorre su un piatto o tavolozza bagnata e diluirlo con un po d'acqua. Per il fondo non serve diluirlo tanto un 30% d'acqua può bastare
Immagine

Dopo aver dato il fondo e fatto asciugare passiamo alla seconda parte. Prendiamo lo Scab Red e lo mischiamo con il Blood Red nel rapporto 1-10 (per esempio una goccia di Blood Red su 10 di Scab Red)il colore che ne verrà fuori sarà molto simile al colore di fondo. Adesso diluiremo questo colore con l'acqua un 70% d'acqua dovrebbe bastare. Il colore sarà molto liquido ma non vi preoccupate appena asciutto coprirà molto bene. Adesso prendete il colore è lo mettete senza stenderlo lungo la linea che volete che sia più in luce,a questo punto alcuni libri di pittura consigliano di usare un altro pennello pulito per stendere il colore verso le zone più in ombra,voi se non volete usare un altro pennello prendete quello che stavate usando e lo appoggiate prima da un lato e poi dall'altro su un foglio di carta assorbente in modo che si asciughi un po’ e poi stendete il colore come detto prima fino ad lasciar intravedere il colore di fondo nella parte finale.

Se il colore è ben diluito e avrete fatto tutto in modo abbastanza veloce il colore si stenderà dalla parte più in luce fino all'ombra lasciando una patina di colore via via più chiara che per un gioco di trasparenza creerà un graduale passaggio di colore fino allo Scab Red. Se ancora non vi piace il lavoro che state effettuando non preoccupatevi siamo solo all'inizio.

Immagine

Una volta capito il metodo spiegato al passaggio due il gioco è fatto. Adesso non ci resta che continuare a schiarire il colore fino ad arrivare al Blood Red. Aggiungiamo al colore del passaggio 2 un ulteriore 10% di Blood Red. Aggiungendo il colore dovremmo aggiungere anche un altro po d'acqua (anche perché nel frattempo il colore si sarà asciugato un po’) mantenendo una soluzione con il 70% d'acqua. Adesso non ci resta che prendere il colore metterlo nel punto in luce e stenderlo come prima con l'unica differenza di fermarsi un po’ prima come in figura
Immagine

Ormai penso che il metodo l'abbiate capito adesso proseguiamo ad aggiungere un altro 10% di Blood Red e come al solito controlliamo se dobbiamo aggiungere dell'acqua(non fate addensare il colore mi raccomando). Ristendiamo il colore come prima e ci fermiamo un altro po’ prima. Col passare dei passaggi la zona su cui dovrete lavorare sarà sempre più piccola, e magari potrete aver bisogno del pennello più piccolo. Questo sta alla vostra manualità

Immagine

Anche qui ormai c'è poco da dire ulteriore 10 % di Blood Red aggiungiamo un po’ d'acqua per farsi che la soluzione sia sempre ben liquida e ristendiamo il colore. Ricordatevi di far asciugare il colore fra un passaggio e l'altro.
Immagine

Ormai siamo sempre più vicini al Blood Red proseguiamo ad aumentare il Blood Red e aggiungiamo l'acqua. e ristendiamo il colore.

Immagine

Altro 10% di Blood Red ed aggiunta di acqua. Non vi preoccupate se magari vi siete sbagliati e avete esagerato con l'acqua fate tutto normalmente aspettate che si asciughi e se il passaggio che avete fatto non si vede molto potete ripeterlo.

Immagine
Gli ultimi passaggi è inutile che ve li spieghi ormai sapete andare avanti. Siete praticamente arrivati al Blood Red puro, ma vi raccomando non saltateli perché l'ultima lumeggiatura spesso migliora di molto tutto il pezzo .

Immagine

Questo qui a sotto dovrebbe essere il risultato finale. Sulla miniatura gli stacchi di colore saranno molto meno forti e se avete fatto un buon lavoro magari non si vedranno nemmeno. Anche perché la superfici su cui lavorerete saranno quasi sempre piccolissime.
Immagine


Link al file Word :
Sfumatura

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Primer

Iscritto il: mar 11 set, 2007 11:00 am
Messaggi: 6

Messaggio sab 29 set, 2007 4:16 pm     


thorek ha scritto:
Questa è una vecchissima specie di tutorial che avevo fatto quando ero all'inizi, attualmente non uso più questa tecnica...


Ora che tecnica usi?


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Dipper
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 set, 2007 8:54 pm
Messaggi: 355
Località: Svizzera/Lugano!Con le mucche! LOL^_^
Nome: Edoardo

 
Messaggio sab 29 set, 2007 6:29 pm     


Ma io la sfumatura la facevo(e la faccio^^) circa così:
Colore di base-stendo un colore un po' più chiaro di fianco-per far sì che lo stacco non sia netto faccio una patinatura(velatura) ma un pochettino ino meno diluita del colore di base-e così continuando e facendo la patinatura del colore precendente....a grandi linee così....
È pure questo un metodo...perché fin ora ho fatto così :D avete consigli su come farla meglio?
Per esempio per Be'lakor(del GD esordienti che ho praticamente finito)lo ho fatto con questo metodo...ovviamente facendoci un bel po' di passaggi :lol:

Z.

_________________
Oro agli esordienti,alleluja!!
Boh...si cerca l'ispirazione xD..
ImmagineImmagine


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Primer

Iscritto il: mar 11 set, 2007 11:00 am
Messaggi: 6

 
Messaggio sab 29 set, 2007 6:42 pm     


qualche esempio, foto?


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Sfumatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 27 giu, 2007 3:45 pm
Messaggi: 1157
Località: Poggio Mirteto (Roma)

Messaggio sab 29 set, 2007 6:46 pm     


sothis79 ha scritto:
thorek ha scritto:
Questa è una vecchissima specie di tutorial che avevo fatto quando ero all'inizi, attualmente non uso più questa tecnica...


Ora che tecnica usi?


Be ora mi faresti riscrivere un tutorial per rispondere per bene :).

Diciamo che ora la tecnica è mista lavoro con più colori contemporaneamente, usando velature e wet blending . Però secondo me per chi inizia questa può aiutare a imparare a controllare il colore.
Come ho detto dopo il GD magari provo a fare un tutorial passo passo . Anche se a dirla tutta ci vorrebe un video sarebbe più facile spiegare.


Cita:
Ma io la sfumatura la facevo(e la faccio^^) circa così:
Colore di base-stendo un colore un po' più chiaro di fianco-per far sì che lo stacco non sia netto faccio una patinatura(velatura) ma un pochettino ino meno diluita del colore di base-e così continuando e facendo la patinatura del colore precendente....a grandi linee così....
È pure questo un metodo...perché fin ora ho fatto così Very Happy avete consigli su come farla meglio?
Per esempio per Be'lakor(del GD esordienti che ho praticamente finito)lo ho fatto con questo metodo...ovviamente facendoci un bel po' di passaggi Laughing


Si potresti usare solo le velature, lo so è più lento ma puoi avere risultati che con altre tecniche avrai solo con l'esperienza .
Mentre usare solo le velature è semplice non si fa altro che stratificare colori ultra diluiti uno sopra all'altro .
Mentre vedo che tu fai gia una velatura con un colore meno diluito , un po un controsenso , sfrutti di meno l'effetto trasparenza delle velature .

Il tuo metodo non è sbagliato poi con il tempo lo perfezionerai.
Poi al gd magari possiamo parlarne dal vivo con i pezzi sottomano .


Ne parlavo giusto con Milvus è buona cosa sperimentare e provare , ma non bisogna neanche correre troppo per trovare subito il metodo più veloce per fare una cosa , se si è all'inizio non fa male mettersi seduti e provare anche le cose basilari .
Per esempio in un corso di acquerello , non fareste mai un paesaggio o un ritratto subito , ma magari le prime lezioni vi ritrovereste a riempire quadrati bianchi con i vari colori . Per imparare ad avere un controllo sui mezzi che usiamo colori e pennelli principalmente .

Ciao

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 



Non connesso
Pennello Asciutto
Avatar utente

Iscritto il: sab 12 gen, 2008 10:47 am
Messaggi: 83

 
Messaggio dom 13 gen, 2008 5:01 pm     


grazie delle risp volevo cmq precisare:
il metodo lo conosco e lo applico e cmq ci sto pensando solo ora:il drago è un modello grosso il problema in cui incorro piu spesso(come mi faceva notare Z. mi sembra è ke nelle parti piccole non mi riesce bene e si limita al'apparenza di una semplice lumeggiatura....a parte questo mi consigliate di fare asciugare gli strati sottostanti o lavorare sempre e solo a colori umidi?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  

Sei qui: Home Forum I nostri lavori Tutorials e FAQ

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

 
Vai a:  
cron

Copyright